Navigazione veloce

LAIV

PROGETTO LAIV

Obiettivi

Finalità: proporre agli allievi dell’Istituto Professionale per i servizi socio-sanitari – Liceo delle Scienze Umane un percorso finalizzato al benessere degli studenti che, gradatamente, li metta a contatto con vari aspetti del teatro e della musica, teorici e pratici, di studio e di azione, legati inoltre all’esperienza socioaffettiva individuale e collettiva. Con questa offerta formativa inserita nel POF dell’Istituto, si intende favorire nel triennio la costituzione di un gruppo permanente di ricerca espressiva musicale e teatrale che apra agli alunni uno spazio formativo permanente. Il linguaggio multimediale, che attraversa i codici espressivi della musica e del teatro, può essere un’esperienza diversa, ma complementare alle altre attività scolastiche che concorrono alla costruzione di un percorso formativo, in cui i ragazzi possano sentirsi attori del proprio sapere, in una crescita personale integrale all’interno di un progetto collettivo improntato alla cooperazione. Inoltre si vuole riservare un’aula –laboratorio polifunzionale per attività espressiva motoria e musicale che si doterà nel triennio di attrezzature e strumentazioni specifiche. Si prevede la partecipazione a festival e rassegne provinciali, regionali e nazionali dove rappresentare i prodotti espressivi elaborati.

Obiettivi: Sviluppare capacità espressive, creative e comunicative. Esplorare ambiti comunicativi legati alla percezione ed espressione corporea. Ricerca interiore di identità personale. Esplorare e manifestare le proprie emozioni e sentimenti. Ricerca di atteggiamenti cooperativi potenziando la disponibilità all’ascolto di sé e dell’altro. Approfondire la conoscenza di codici espressivi propri del linguaggio musicale e teatrale. Utilizzare in modo creativo strumentazioni multimediali. Elaborare un percorso formativo- didattico improntato alla valorizzazione di tutte le abilità e competenze degli alunni e delle alunne, dove il prodotto finale è una fase del lavoro e non ne rappresenta l’obiettivo prioritario, data la natura pedagogica del progetto stesso.

Metodologia

Il progetto vuole dare spazio alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno nel rispetto delle caratteristiche del singolo. Si vuole valorizzare l’unicità e la particolarità della persona, favorendo la spontaneità e l’integrazione, nella conoscenza e valorizzazione delle differenze. Il teatro offre percorsi di lavoro attenti a tutti i ragazzi, provenienti da altri Paesi o portatori di handicap, nella conquista personale dello spazio, della relazione con l’altro, nell’incontro, nell’invenzione e nella mimesi, oltre ad essere naturalmente un momento ludico ed aggregativo. Il percorso da svolgere ha come obiettivo principale quello di stimolare sul campo le relazioni fra i ragazzi, a partire da momenti importanti nei quali le persone si incontrano in situazioni caratterizzate in modo differente per cooperare, per conoscersi, per divertirsi, permettendo anche ai ragazzi stranieri e/o portatori di handicap di partecipare trovando un loro significativo spazio di comunicazione.

Si prevede la programmazione di attività educative didattiche disciplinari ed interdisciplinari svolte dai docenti coinvolti nel progetto cardinato sulla metafora pedagogica del Viaggio, attraversando la letteratura, l’arte e la musica di lingua spagnola.

Si utilizzeranno giochi cooperativi, attività sensoriali percettive e di espressione corporea, approccio alle tecnologie con strumentazioni e tecnologie audiovisive, elaborazione di immagini digitali, editing audio e video, approfondimento di campi espressivi del teatro-danza, – conoscenza ed utilizzo di tecniche espressive specifiche della musica e del canto individuale e corale, della danza e del teatro, esplorazione ed espressione individuale e collettiva. Attraverso la collaborazione dei docenti, si attiveranno esplorazioni di testi letterari in lingua spagnola, come fulcro di lavoro espressivo del laboratorio. Il conduttore del laboratorio, attraverso giochi ed esercizi, aiuterà gli allievi ad acquisire una maggior consapevolezza di sé, del proprio corpo in relazione allo spazio, della propria voce, del rapporto con gli altri, avendo come centro di attenzione le emozioni, la possibilità di riconoscerle e di esprimerle nelle molteplici forme che il teatro e la musica consentono. Gli allievi dopo un primo approccio ai linguaggi espressivi musicali e teatrali, potranno essere coinvolti: come attori, danzatori, esecutori musicali, tecnici con strumentazioni multimediali, secondo le attitudini individuali.